Il Web ed il trading online

Le origini del Trade Online (TOL) risalgono al 1995 quando Massimo Segrè fonda la società Directa. La società diventa operativa solamente nel marzo 1996 con l’implementazione di un sistema tramite computer, ma via modem. In America si sviluppa su internet, e non più via modem, a partire dal 1996.

Agli inizi del 1999 attraverso il servizio offerto da Fineco online (Fineco rivoluziona il trading online introducendo un software americano che permette di offrire una piattaforma avanzata,JAVA, portando le commissioni al 3%, aggiungendo il supporto telefonico gratuito, estendendo il servizio ai mercati esteri, eliminando le commissioni su alcuni warrant), una strategia di marketing ed una pubblicità assillante, il trading online si trasforma in un fenomeno di massa.

In questo modo la Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) autorità di vigilanza del mercato mobiliare, fu costretta a istituirlo legalmente regolamentandone il funzionamento mediante il “Nuovo Regolamento di attivazione del Testo Unico dei mercati finanziari”.Tale regolamento consente di poter utilizzare Internet per effettuare operazioni che sollecitano il pubblico risparmio e permettono la libera circolazione del denaro sui mercati telematici.

Il progressivo sviluppo tecnologico con connessioni telematiche sempre più veloci come l’ADSL o il Wifi determina la nascita di nuovi servizi tipo home banking (locuzione inglese traducibile come banca da casa), che a loro volta contribuiscono a diffondere il trade online. Con la home banking vengono indicate le operazioni bancarie eseguite dai clienti degli istituti di credito tramite una connessione remota con la propria banca, funzionalità resasi possibile con la nascita e lo sviluppo di Internet e delle reti di telefonia cellulare.

L’espansione dei servizi di home banking ha contribuito quindi alla crescita del trading online. L’adozione di sistemi di home banking ha permesso ai clienti di consultare la propria situazione bancaria comodamente da casa consentendo loro di risparmiare tempo e denaro.

Il nuovo sistema finanziario (TOL) utilizza internet per acquistare e vendere determinati strumenti finanziari: obbligazioni, titoli di stato, azioni, CW, certificates, fondi di investimento, ETF, ecc.

Ci si può affidare anche a diverse società che si occupano prevalentemente di speculazioni finanziarie.

Le società che forniscono tale servizio sono regolamentate CONSOB. Per non incorrere in problemi di pagamento o truffe conviene affidarsi a loro.

Scegliere personalmente come investire, senza ricorrere ad esperti ed intermediari, è una tendenza in crescita anche se il fai da te finanziario, oltre ad offrire molti vantaggi, riserva anche numerosi rischi.

You may also like