Consigli sulle basi di un sito web

1° Progettare il sito sulla carta e studiare i contenuti.
Avere chiaro in testa fin da subito cosa si vuole ottenere dal sito, cosa offrire agli utenti e come gestirlo.

2° Creare il sito per gli utenti e non per se stessi
Per avere un sito che funzioni deve piacere soprattutto agli utenti.
Scegliere un layout adeguato al sito. Seguire le tendenze del web design prendendo spunto dai siti più attuali.

3° Dare priorità ai contenuti.
Il valore di un sito dipende dai suoi contenuti. Investire su contenuti originali, interessanti.

4° Testi brevi e adatti al web
La lettura online risulta più difficile da leggere rispetto a quella cartacea, quindi non sottovalutare gli stili grafici. Scrivere testi brevi, mettere in grassetto (bold) i punti più importanti ed evitare le sottolineature. Presentare il testo in modo lineare e chiaro.

5° Usare moderazione sui colori e sui font
Scegliere pochi colori, al massimo quattro. I font, non più di tre.
In un sito professionale scegliere toni freddi: blu, grigi, e alcuni verdi. Per un sito personale usare anche i rossi e i gialli. Scrivere il testo in nero su sfondo bianco.
Prediligere tra i font l’Arial, il Verdana, e il Tahoma, tipi di caratteri che risultano più leggibili e lineari.

6° Valorizzare il menù
Evitare di utilizzare nomi troppo lunghi o composti.

7° Usare con moderazione le immagini
Ottimizzare le immagini sul web per diminuire i tempi per scaricare una pagina. Caricarle in un formato compresso come .gif o .jpeg.
Utilizzare le icone, elementi grafici nati per il web, che oltre a pesare poco, risultano utili per la navigazione e la comprensione del sito.

8° Evitare gli effetti speciali
Evitare video, animazioni e musiche soprattutto se non sono in linea con il sito che si vuole creare.
Un sito professionale non deve stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano. Mettere lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’avvio del sito senza richiesta risulta poco professionale.

9° Attivarsi
Finito di creare il sito cercare di attivarsi per farlo conoscere. Partecipare alle conversazioni online, rispondere nei forum e lasciare commenti.
Pubblicizzare il sito sia online che offline: in siti di settore, newsgroup, blog per ciò che è online; fiere, eventi, riviste per ciò che è offline.
Scegliendo un indirizzo (url) facile da ricordare.

10° Sfruttare le potenzialità del web
Cercare di far partecipare i visitatori e di dar loro spunti di discussione. Cercare di ottenere feedback, riscontri, pareri e commenti. Aggiornare frequentemente il sito.

You may also like